ana-varela-olio-evo-marsicani

Il Pabellon Criollo con l’Olio EVO Marsicani è un viaggio di Sapori

Ana Varela oggi ci propone il Pabellon Criollo realizzato con olio evo Marsicani è un viaggio che parte dal Cilento e arriva fino in sud america unendo gusti e territori

Ingredienti:

Per il brodino di cottura: Pabellon Criollo (leggasi: Paveglion Crioglio)

 peperoncino dolce
 parteverde di un porro
 cipolla
 cipollotti verdi
 peperone
 saleqb
 carne da sfilacciare (carnemechada, leggasi:carnemecciada)

Per la preparazione:

 fagioli neri
 riso (varietà Parboiled)
 pomodori
 peperone grande
 aglio
 paprika dolceqb
 platano
 avocado
EVO Marsicani
 EVO Marsicani – DOPCilento
 sale e pepe qb

pabellon-criollo-marsicani-1

Preparazione:

In una pentola collocare acqua, porro, cipolla, sedano, cipollotti verdi, peperoncino dolce e peperone, tutti tagliati alla julienne. Adagiare i fagioli neri (previo ammollo di qualche ora) con olio EVO Marsicani e sale qb. Cuocere tutto a fuoco medio.

Riporre in una casseruola olio EVO Marsicani qb, soffriggere cipolla e peperone tagliato a tocchetti. Aggiungere riso, acqua e sale qb. Cuocere il riso a fuoco medio, ottenendo chicchi sodi e isolati.
A fuoco medio, si adagino in un’altra pentola l’acqua, i vegetali e la carne (sale qb). Lasciar bollire a sufficienza. Quando la carne è ben cotta, la si estrae dal brodino, lasciando che quest’ultimo raffreddi.

Si sfilaccia la carne in sottili listarelle e la si ripone in una ciotola.
In una padella si ripone olio EVO Marsicani e si fa soffriggere leggermente peperone e cipolla. Si aggiungono i pomodori a tocchetti e, una volta scottati, si ripone l’aglio. Si unisce poi la carne sfilacciata con sale, pepe e peperoncino dolce. Si lascia soffriggere qualche secondo, per poi aggiungere (a fuoco alto) il precedente brodino.

pabellon-criollo-marsicani-2.jpg

Ad ebollizione si pone il coperchio e si lascia cucinare a fuoco lento per circa 40 minuti. Se dopo i 40 minuti il preparato è eccessivamente umido, si prosegue senza coperchio per migliorare le
condizioni. Fare attenzione a non eliminare totalmente il liquido risultante.

Con la carne mechada è possibile abbinare il platano. Quest’ultimo, giunto a piena maturazione, lo si può riporre in forno involto in carta d’alluminio per 1h – 1he1/2 o, tagliato a fettine longitudinali, soffriggerlo in olio EVO Marsicani.

Per la preparazione del piatto si collochi il riso, adagiando ai lati i fagioli, il tutto sorretto ad un’estremità dalla polpa di avocado, dall’altra dal platano.
La quadratura dell’opera sarà assicurata dall’aggiunta a freddo di EVO Marsicani DOP Cilento che, con sentori freschi ed erbacei, equilibrati da amaro e piccante decisi, risalterà i
frutti tropicali, ravviverà i vegetali di cottura del riso e donerà maggior struttura ai fagioli neri.

pabellon-criollo-marsicani-3.jpg

davide-mea-olio-marsicani

La Triglia a Terra con la Monocultivar Pisciottana – di Davide Mea

La triglia ripiena di scarola con zuppetta di fagioli bianchi di controne

Intervista a Davide Mea de La Taverna del Mozzo a Marina di Camerota

Se dovessi descrivere l’olio Marsicani con un aggettivo come lo definiresti?

Una parte importante di un piatto è sicuramente il profumo che emana. L’olio monocultivar Pisciottana quando viene messo su una qualsiasi pietanza sprigiona un profumo inebriante che avvolge tutta la pietanza esaltandone il suo profumo base. E’ un prodotto che ha racchiusa in se tutta la personalità del nostro affascinante territorio.

La nota piccante, il ricordo di foglia d’ulivo che accompagna l’assaggio per tutto il periodo innalza il gusto e dona originalità al piatto!

triglia-davide-mea-ricetta

Descrivici il Piatto che più ti piace cucinare in compagnia dell’Olio Marsicani
L’olio Marsicani non è di certo molto semplice da utilizzare in una cucina di mare delicata e spesso il rischio è di sovrastare il piatto sopratutto quando si eccede. Quindi bisogna dosarlo bene e capire come abbinarlo.

Il piatto che più mi piace cucinare e che esalta un equilibrio perfetto tra i sapori e gli odori che emana è la triglia nel Cilento ripiena di scarola su fagioli bianchi di Controne un piatto del menù invernale che stiamo proponendo in menù in questo periodo.

 

triglia-di-scoglio-davide-mea

Se dovessi presentare l’Olio Marsicani ad un tuo amico che ancora non lo conosce cosa gli diresti?

Il top del top, per me sono pochi i prodotti ed i produttori di olio che usano una maniacale perfezione nel loro lavoro Nicolangelo è questo la perfezione nel trasformare quello che la natura ci offre in un qualcosa di perfetto senza mai sbagliare un colpo.

Può essere criticato per tutto quello che fa e che dice ma il suo olio è senza dubbio il top.

Il Cilento dovrebbe solo essere onorato e ringraziare…

triglia-davide-mea-ricetta copia

marsicani

Il Pane la Ricotta e l’Extravergine di Oliva Marsicani

Laura ci racconta uno dei tanti modi in cui le piace utilizzare l’olio Dop a crudo

marsicani-ricotta-3

“Utilizzo da anni gli oli Marsicani e ad ogni stagione ritrovo un prodotto che mi appare migliore del precedente! Si arriva all’autunno di nuovo “affamati” di profumi freschi e sapori vivaci, la Dop Marsicani di quest’anno risponde appieno alle aspettative: complesso e generoso sin dall’apertura della bottiglia. Una fetta di pane casereccio tostato, una cucchiaiata di ricotta ancora tiepida ed un bel giro di olio profumato… ”

marsicani-ricotta-2

“questo è per me l’utilizzo preferito, un rincorrersi di sensazioni e consistenze che coinvolge tutti i sensi.
La nuova bottiglia e la nuova grafica sono molto eleganti e quest’anno l’ho anche scelto come regalo-gourmet in occasione del Natale.”

giovanna e la cicciata

La Cicciata del BuonAugurio di Giovanna Voria con l’olio Extravergine DOP Cilento Marsicani

In compagnia della Chef Giovanna Voria abbiamo scoperto una nuova ricetta accompagnata da un nostro olio: La Cicciata del Buonaugurio

Giovanna Voria, dalla sua splendita Corbella ci svela i segreti per preparare questo piatto realizzato anche grazie a quello che lei definisce un “Concerto di profumi e sentori” sprigionati del DOP Cilento Marsicani.

Per Giovanna questo Olio va benissimo su tutti i piatti della Dieta Mediterranea però sicuramente sui legumi e sulle erbe spontanee dà il massimo.

CICCIATA del Buonaugurio [La ricetta]

Questa antica zuppa, di origine contadina, veniva preparata il 1° maggio, a semina già avvenuta, con l’auspicio di un nuovo e abbondante raccolto. Per buon augurio veniva offerto un piatto ai vicini come simbolo di abbondanza.
Tutti i semi avanzati, circa una ventina, tra legumi e cereali, venivano, separatamente, messi a bagno e cotti. Infine, a cottura ultimata, venivano mescolati insieme agli aromi mediterranei per dare vita all’autentica cicciata che ancora oggi, nonostante la preparazione lunga ed elaborata, rappresenta uno dei piatti più forti e gustosi della nostra realtà cilentana. Piatto unico ricco di valori nutrizionali, come fibre, carboidrati, proteine vegetali, minerali e vitamine. Un vero e autentico piatto della Dieta Mediterranea.

Cicciata-DOP-Marsicani-1

Ingredienti per 4 persone per la Cicciata con DOP Cilento Marsicani

20 g per ognuno dei seguenti semi: ceci di Cicerale, cicerchie, fagioli di Controne, fagioli Regina, fagioli di Casalbuono, l’antico fagiolino di maggese, fagioli rossi, fagioli a pisello, fagioli d’acqua, fagioli striati, fagioli dell’occhio, farro, avena, orzo, tre tipi di grano cilentano, piselli secchi, fave, granturco, maracuocciolo, cece nero di Corbella.
Cilento Marsicani, mezza cipolla, uno spicchio d’aglio, un ciuffo di prezzemolo e uno di sedano, rosmarino, alloro, sale poco, peperoncino facoltativo.

Mettere a bagno, separatamente, i vari legumi e i cereali la sera precedente dopo averli lavati. Lessarli separatamente poiché le cotture sono diverse e solo a cottura ultimata mescolarli in un’unica pentola, regolando di sale e continuare la cottura a fuoco lento. In una padella, mettere l’olio extravergine di oliva DOP Cilento Marsicani, la cipolla, l’aglio, il sedano e il prezzemolo tritati, spegnere e unire il rametto di rosmarino e le foglie di alloro e lasciarle nell’olio extravergine di oliva DOP Cilento Marsicani per un po’. Appena raffreddati versare nella zuppa, cuocere ancora qualche minuto in modo che si insaporisca. Servire calda con crostoni di pane casereccio tostati e un filo di olio extravergine di oliva DOP Cilento Marsicani, senza essere troppo avari. Decorare con fiori di borragine o foglie di finocchietto selvatico e…. Buona Cicciata, Ciccimmaretati, Cuccia, comunque la si chiama resta sempre la zuppa del buon augurio!

Cicciata-DOP-Marsicani-3

Infine abbiamo chiesto a Giovanna come presenterebbe ad un suo amico il DOP Cilento Marsicani:

“Un Olio che parla del territorio in cui si coltiva e mi piace pensare che Nicolangelo Marsicani lo estrae con una esagerata passione, pignolo al punto come se ogni giorno dovesse condire e mangiare lui tutti i piatti del mondo.”

spaghettoaturrato

Gli spaghetti atturrati de La Cuoca Galante con l’olio extravergine DOP Cilento Marsicani

Cucinare con l’olio extravergine di oliva, aggiungendolo anche a crudo ai miei piatti e provare i diversi abbinamenti, per sperimentare così gusto e sapori delle diverse qualità di olio evo, risponde alla mia esigenza, di ribadire i principi nutrizionali, che hanno dato origine alla dieta mediterranea, nata nel Cilento e oggi riscoperta per il suo valido contributo sulla nostra salute; in particolare, se dovessi descrivere l’Olio extravergine Marsicani con un solo aggettivo, prescindendo, dagli attributi tecnici, strettamente legati alle caratteristiche organolettiche del prodotto, lo definirei “intenso” ossia in grado di assicurare ai nostri piatti la giusta intensità di aroma e di sapore. (altro…)